Seguici su

Calcio italiano

Spalletti rimane al Napoli? Cosa succede con la società e gli scenari

Infastidito per il prolungamento non discusso del contratto, Luciano Spalletti non vorrebbe lasciare il Napoli. Ma se la Premier chiama.

Pubblicato

il

Luciano Spalletti (© LaPresse)
Luciano Spalletti (© LaPresse)

Pochi minuti dopo la vittoria dello scudetto, il Napoli è stato subito stato travolto da indiscrezioni forti che riguardano un po’ tutti, dai principali attori di questa stagione in campo, a Giuntoli, per finire con Spalletti.

L’unico vero fatto riguarda in realtà proprio il tecnico il quale ha mandato più di una frecciatina a De Laurentiis, soprattutto perché il presidente ha esteso il suo contratto secondo la clausola che avevano concordato e lo ha fatto senza nemmeno avvisare l’allenatore, ma semplicemente comunicando tutto a fatto avvenuto.

Era nelle possibilità della società ma è chiaro che dopo una stagione del genere, aveva senso concordare con il tecnico non solo l’estensione annuale ma magari procedere anche a un piccolo ritocco all’ingaggio.

A che punto siamo adesso? Sembra difficile che Spalletti e Napoli si dividano per questo motivo. L’allenatore sa di aver costruito una squadra che gli può dare tante soddisfazioni e, anche se queste soddisfazioni il prossimo anno non ci fossero, lui ha ormai la sacralità di chi è riuscito nell’impresa. Andare via adesso sarebbe senza senso.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. Attiva Ora

Ovviamente anche alla società non conviene perdere Spalletti, la squadra è un tutt’uno con il tecnico e perdere chi la guida sarebbe uno smottamento troppo forte.

Detto questo c’è solo un motivo per lasciarsi: un’offerta forte dalla Premier League. Spalletti avrebbe la voglia di sfidare i migliori al mondo nel campionato più difficile e De Laurentiis monetizzare anche dal tecnico. Se questa offerta arriva, poi tutto potrebbe accadere.

Foto: LaPresse

Puoi seguire OA Calcio su Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *