Seguici su

Le pagelle

Pagelle Udinese-Verona 3-3, voti Serie A: Lucca e Ngonge scatenati, Amione disastroso

Pubblicato

il

Udinese-Verona, gara pomeridiana della 14esima giornata della Serie A. Gli uomini di Cioffi contro quelli di Baroni. Alla Dacia Arena è andata in scena una pirotecnica sfida tra i friulani e i veneti, chiusa sul 3-3. Ecco le pagelle del match.

PAGELLE UDINESE-VERONA 3-3

UDINESE

Silvestri 4,5 – Errore pesantissimo in occasione dell’ultima azione del match, che costa due punti pesantissimi ai suoi.
Ferreira 5,5 –
Poco concentrato dall’inizio alla fine. Chiaramente insufficiente.
Kabasele 6,5 –
Va in gol in avvio aiutando la squadra in tutto e per tutto in una giornata non facile. 
Perez 5,5 –
Ci mette la solita fisicità, ma oggi anche lui paga dazio alla taglia degli attaccanti veronesi.
Ebosele 6 –
Non è pericoloso come al solito, ma tiene bene la sua fascia di competenza (dal 66′ Lovric 5,5 – Non l’ingresso che ci si aspettava da uno della sua esperienza).
Samardzic 6,5 –
E’ tornata l’intensità. E con lei anche tecnica e idee: in risalita. Mette un assist a referto.
Walace 5,5 –
Parte bene, ma poi cala alla distanza non riuscendo ad alleviare le sofferenze finali dei suoi.
Payero 5,5 –
Alterna cose buone a cose meno buone. Deve migliorare chiaramente anche sotto il profilo della disciplina (88′ Ezhibue sv).
Zemura 5 –
Non trova mai il modo di mettersi in ritmo finendo per ingolfarsi (88′ Kamara sv).
Pereyra 6,5 –
Sforna l’assist per il momentaneo raddoppio dell’Udinese, poi cala un po’, ma la sua prestazione a centrocampo è positiva (dal 66′ Thauvin 6,5 – Come Pereyra anche lui trova il modo di assistere Lucca per un gol che vale tantissimo nell’economia del match).
Success sv –
Troppi pochi minuti e poi un guaio fisico che lo estromette dalla partita (7′ Lucca 8 – Entra e piazza una doppietta incredibile da bomber vero).

Gabriele Cioffi 5,5 – La sua squadra parte benissimo, ma poi tira i remi in barca sciupando una ghiotta chance per fare suoi tre punti pesanti nella corsa salvezza.

VERONA

Montipò 6,5 – Sui gol subiti non può nulla, paga colpe non sue. Anzi, quando può si fa trovare anche pronto.
Tchatcoua 5,5 –
Cerca di arrangiarsi mettendoci fisicità. Non vive una partita brillante.
Amione 4 –
Giornata  disastrosa per il difensore del Verona che si fa notare solo in negativo.
Coppola 5 –
Anche per lui una giornata difficile in difesa, dove capisce poco dei movimenti dell’attacco avversario.
Terracciano 5,5 –
Così come tutta la retroguardia scaligera va in affanno, forse lui meno degli altri.
Folorunsho 5 –
Quando non c’è fisicamente si capisce subito. Fatica a collegare i reparti e a trovare i tempi giusti.
Duda 6 –
Prova sempre e comunque a portare ordine, anche in una partita piena di capovolgimenti di fronte. Uomo d’ordine.
Ngonge 8,5 –
Sforna un gol capolavoro e un assist che certifica la sua qualità. Il migliore in campo per distacco. Straordinario.
Suslov 6 –
Moto perpetuo, con buon impatto sulla partita a tutti i livelli. Veste anche i panni dell’assist man.
Lazovic 6 –
Grande impegno da parte del serbo che ci prova sempre nella sua zona di competenza (84′ Henry 7 – Il suo colpo di testa, nel finale, vale un punto d’oro per gli scaligeri).
Djuric 7 –
Lotta, segna e mostra tutta la sua grinta. Il Verona avrà sicuramente bisogno di lui se vorrà salvarsi (79′ Bonazzoli sv).

Marco Baroni 6,5 – Alla fine il suo Verona riacciuffa una partita che sembrava persa. Segni di vita: un punto pesantissimo nella corsa salvezza

Foto: Lapresse

Puoi seguire OA Calcio su Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *