Seguici su

Calciomercato

Calciomercato Juventus: le lacune della squadra e chi sono i giocatori nel mirino

Pubblicato

il

Giuntoli LaPresse
Foto: LaPresse

Messi in archivio i festeggiamenti per il Natale, in casa Juventus si torna subito a pensare al campo. Tra qui e il 4 gennaio, infatti, i bianconeri saranno in azione per ben 3 volte, contro la Roma in campionato, quindi in casa contro la Salernitana negli ottavi di Coppa Italia, prima di rendere la visita ai granata campani nell’ultimo turno del girone d’andata della Serie A 2023-2024.

IL CALCIOMERCATO DI GENNAIO COME GRANDE OCCASIONE

Tra pochi giorni, tuttavia, arriverà una data importante. Il 2 gennaio, infatti, si aprirà ufficialmente la finestra invernale del calciomercato. Dopo anni nei quali la società torinese faceva da spettatrice, o quasi, in questa occasione qualcosa succederà in sede di mercato. Tra entrate ed uscite (attenzione alle situazione di Matias Soulè e Samuel Iling-Junior, richiestissimi dalla Premier League), qualche novità si vivrà anche all’interno della formazione allenata dal mister Massimiliano Allegri.

UN RUOLO BEN PRECISO SUL QUALE INTERVENIRE

Il ruolo nel quale andranno a mettere mano il Football Director bianconero, Cristiano Giuntoli, e il direttore sportivo Giovanni Manna? Mai come in questa occasione la risposta è semplice: il centrocampo. Le lunghe squalifiche di Paul Pogba e Nicolò Fagioli hanno ridotto all’osso il reparto, nonostante Federico Chiesa e compagni non debbano giocare le Coppe europee. Al momento la linea mediana vede i soli Manuel Locatelli, Fabio Miretti, Adrien Rabiot, Hans Nicolussi Caviglia e Weston McKennie.

L’IDENTIKIT DEL CANDIDATO IDEALE

Serve, quindi, un innesto che aumenti il livello numerico e qualitativo del centrocampo della Vecchia Signora. I giocatori sul taccuino del duo Giuntoli-Manna sono numerosi e, solamente nelle prossime giornata, inizieremo a capire quali possono essere gli obiettivi concreti e, soprattutto, quale sarà il prescelto per affondare il colpo. Soldi in mano non ce ne sono, per cui occorrerà pazientare e trovare la giusta forma di acquisto, molto probabilmente un prestito secco o con diritto di riscatto. L’identikit del candidato ideale? Un giocatore già pronto, fatto e finito, di esperienza, che possa dare qualità alla rosa e che, non ultimo, magari conosca già bene il campionato di casa nostra.

UN PRIMO NOME DALLA PREMIER LEAGUE

Un nome che si legge da tanto tempo associato al club bianconero è quello di Pierre-Emile Højbjerg. Il 28enne danese del Tottenham è da tempo sul piede di partenza ma gli eventi delle ultime settimane potrebbero farlo rimanere al New White Hart Lane. Il grave infortunio alla caviglia dell’ex juventino Rodrigo Bentancur, infatti, rischia di rendere imprescindibile il classe 1995 per la squadra di mister Ange Postecoglou. Un contro? Il club londinese chiede soldi, e tanti.

UN ALTRO POSSIBIE INNESTO D’OLTRE-MANICA

Un altro elemento della Premier League associato alla Juventus è quello di Kalvin Phillips del Manchester City. Anche in questo caso parliamo di un centrocampista di 28 anni che il club di Pep Guardiola darebbe volentieri in prestito secco. Il nativo di Leeds vuole continuità in campo per non perdere il treno degli Europei di Germania 2024, per cui il passaggio alla corte di mister Allegri potrebbe essere provvidenziale. I Citizens, poi, preferirebbero mandarlo a giocare lontano da casa, ma sembra che non tutte le componenti juventine siano d’accordo sul suo arrivo.

UN CANDIDATO DI QUALITA’

Passando al mercato italiano, si è parlato spesso di Lazar Samardžić come possibile obiettivo. La mezzala tedesca dell’Udinese assomiglia parecchio al giocatore cercato dalla dirigenza della Vecchia Signora. Anche se si tratta di un classe 2003, il nativo di Berlino ha dalla sua due punti a favore. Garantirebbe qualità da vendere nella posizione ideale e, soprattutto, conosce bene il campionato italiano. La domanda però è inevitabile: la società friulana se ne potrebbe privare in una stagione nella quale dovrà lottare per la salvezza fino alla fine?

UN POSSIBILE RITORNO IN ITALIA?

Un nome che potrebbe avere quasi solo punti a favore è quello di Rodrigo de Paul. Il campione del mondo argentino sarebbe il profilo perfetto per le idee di Max Allegri. Qualità, solidità, esperienza e conoscenza della Serie A. Anche in questo caso, però, la questione economica sarebbe importante, perchè l’Atletico Madrid vuole almeno 30 milioni per potersene liberare nel mese di gennaio.

UN SOGNO E UNA REALTA’

Come si può vedere le piste non mancano in casa Juventus. Rimane sempre sullo sfondo anche la pista legata a Teun Koopmeiners. Il fantasista dell’Atalanta sarebbe perfetto per lo scacchiere bianconero, ma la società orobica ben difficilmente se ne vorrà privare a metà stagione e, nel caso, non chiederebbe meno di 40 milioni. In poche parole ci attendono giornate e settimane importanti per Giuntoli e Manna. Un solo colpo in canna e per giunta da non fallire. Per l’ex dirigente del Napoli è in arrivo il primo vero mercato da “redini in mano”. Sarà in grado di condurlo nella migliore direzione?

Continua a leggere le notizie di OA Sport Calcio e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *