Seguici su

Le pagelle

Pagelle Lazio-Frosinone 3-1, voti Serie A: Castellanos e Isaksen cambiano la partita, male Garritano

Pubblicato

il

Castellanos_Lazio_Lapresse

Lazio-Frosinone, una delle partite del venerdì sera della 18esima giornata della Serie A 2023-2024. All’Olimpico gli uomini Sarri hanno sfidato quelli di Di Francesco, in un derby regionale. Ecco le pagelle del match.

PAGELLE LAZIO-FROSINONE 3-1

LAZIO

Provedel 6 – Capitola sul rigore di Soulè. Per il resto non è che corra particolari pericoli.
Marusic 6 – Sull’out di destra sta attento a non esagerare mostrando buona applicazione difensiva.
Gila 6,5 – Al centro della difesa si disimpegna bene mettendoci attenzione e fisicità.
Patric 6,5 – Il gol siglato per il 3-1 fa lievitare verso l’alto la sua valutazione. Carattere e determinazione non gli mancano.
Pellegrini 6,5 – Finché rimane in campo è uno dei migliori del match. Arrembante sulla fascia sinistra, poi paga dazio al fisico e a problemi di natura muscolare (54′ Hysaj 6 – Ingresso a freddo per l’albanese che dall’alto della sua esperienza non va nel panico aiutando i suoi).
Guendouzi 5,5 – Il centrocampista della Lazio la combina grossa causando il rigore del vantaggio ospite. Reagisce mettendoci determinazione e fisicità.
Rovella 6,5 – La regia è proprio il suo pane. Sale di colpi man mano che il match va verso la fine e quando i suoi compagni si muovono con i tempi giusti lui li pesca sempre (87′ Cataldi sv).
Kamada 5 – Il giapponese delude anche questa sera. Le chance sprecate iniziano a diventare tante per lui (66′ Vecino 6,5 – Sarri sa che può contare su di lui per porzioni di gara dove serve l’inserimento, lo stacco di testa o la stoccata intelligente).
Felipe Anderson 5,5 – Viene sostituito dopo un tempo pagando un po’ per tutti la non brillante prima frazione dell’attacco biancoceleste (46′ Isaksen 7,5 – Che ingresso pazzesco del danese! Si accende a metà del secondo tempo confezionando un assist e trovando il suo primo gol in biancoceleste).
Castellanos 7,5 – Dopo anni di ricerca, finalmente la Lazio ha trovato un vice-Immobile con grandissima consistenza.
Zaccagni 6 – Si prende tante responsabilità e cerca tante iniziative, sia individuali sia coinvolgendo i compagni, non trova troppe soddisfazioni, ma la sufficienza è pienamente meritata (87′ Pedro sv).

All. Maurizio Sarri 7 – La sua Lazio reagisce dopo essersi ritrovata sotto per un’ingenuità. Bravo a inserire i cambi e a dare fiducia a Castellanos anche nel momento più difficile.

FROSINONE

Turati 6 – Quando viene chiamato in causa risponde presente. Sui gol subiti non può nulla.
Monterisi 5 – Gioca una buona partita per un’ora poi si perde Castellanos in occasione dell’1-1 e da li naufraga venendo messo in mezzo dagli attaccanti biancocelesti.
Okoli 5,5 – Fino al momento in cui Isaksen non si mette in moto è uno dei migliori in campo, poi va in difficoltà cercando di tenere botta con le buone e con le cattive.
Romagnoli 6 – Prova a metterci intelligenza in una partita da montagne russe e tutto sommato è bravo a non perdere mai la calma e le distanze.
Gelli 6,5 – L’alta intensità non gli fa paura, mette tutti i suoi cavalli a disposizione per coprire entrambe le fasi di gioco.
Barrenechea 5 – L’uomo d’ordine del Frosinone non brilla, mettendoci poca precisione e intensità. Si spegne alla distanza.
Brescianini 5,5 – Non si tira indietro quando c’è da metterci la gamba, ma nell’ultimo quarto di partita anche lui finisce “tritato” dal centrocampo laziale (90′ Bourabia sv).
Garritano 5 – In occasione del sorpasso biancoceleste perde una palla sanguinosa. Sintomo di una partita negativa.
Soulè 6 – Il rigore trasformato e poco altro. Ci prova, ma non è quello di un paio di mesi fa (89′ Cuni sv).
Kaio Jorge 5,5 – Palloni ne arrivano pochi, lui li gestisce malino. Mai pienamente in ritmo e in partita (75′ Cheddira 5,5 – Entrato al posto del brasiliano, il marocchino non ha la capacità di diventare un riferimento per i suoi).
Harroui 5,5 – Un po’ come tutti i compagni del reparto offensivo non riesce a vivere una serata con dei guizzi (75′ Caso 5,5 – Non riesce a trovare gli spazi per concretizzare al meglio il suo ingresso).

All. Eusebio Di Francesco 5 – Il suo Frosinone si ritrova in vantaggio per caso, ma all’Olimpico delude perdendo meritatamente una partita dove i ciociari mostrano, stranamente, poca consistenza.

Continua a leggere le notizie di OA Sport Calcio e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *