Seguici su

Le pagelle

Pagelle Juventus-Roma 1-0, voti Serie A: Kristensen sbaglia e Rabiot va a segno, bene Bremer che annulla Lukaku

Pubblicato

il

Si chiude con un pesantissimo 1-0 per la Juventus il posticipo della 18a giornata che metteva di fronte i bianconeri alla Roma. Una rete di Rabiot decide il match dopo un errore di Kristensen. I giallorossi hanno provato a recuperare fino all’ultimo secondo, ma senza creare grossi patemi dalle parti di Szczesny. Andiamo, quindi, a consegnare le pagelle del match dell’Allianz Stadium.

PAGELLE JUVENTUS-ROMA 1-0

JUVENTUS (3-5-2)

Szczesny 6 – La Roma dalle sue parti in rare occasioni e il portiere polacco non è chiamato ad interventi particolari. Serata quasi da spettatore.

Gatti 6.5 – Il centrale ex Frosinone torna tra i titolari e si posiziona come braccetto di destra e, oltre a dare man forte in difesa, prova anche qualche sganciamento offensivo. Tiene bene in entrambe le fasi.

Bremer 7 – Il brasiliano, fresco di rinnovo fino al 2028, prende a uomo Lukaku e prova a non mollarlo mai. Il belga svaria parecchio, ma il centrale ex Torino non fa mai mancare la sua pressione.

Danilo 6 – Il capitano bianconero agisce sul lato sinistro della difesa e in diverse occasioni sbroglia situazioni non semplici. A volte un po’ impreciso, un aspetto non da lui.

Weah 5.5 – Lo statunitense torna tra i titolari come esterno di destra del centrocampo ed è chiamato ad entrambe le fasi. In attacco non punta quasi mai l’avversario e preferisce appoggiarsi sui compagni, quando deve coprire non soffre gli avversari.

McKennie 6 – Dopo tante settimane da esterno di centrocampo torna da mezzala destra e garantisce una prova senza errori particolari. Nel finale ha una grande chance ma colpisce troppo centrale e Rui Patricio lo neutralizza. Dal 96′ Rugani SV

Locatelli 6 – Era in dubbio per il match odierno ma è presente in cabina di regia e dà il suo consueto contributo. Non brilla in fase di costruzione ma

Rabiot 7 – Il francese gioca una partita solida e va a segno con un gol di caparbietà da grande realizzatore ad inizio ripresa. Come sempre forza fisica e corsa a volontà mettendo sempre in difficoltà il centrocampo giallorosso.

Kostic 5.5 – Il serbo prosegue nella sua annata al di sotto delle attese. Tiene il lato sinistro del centrocampo, ma non si vede mai in fase di spinta, quello che sarebbe il suo forte. Dal 76′ Iling-Junior SV –

Vlahovic 6 – Torna titolare dopo la panchina di Frosinone e si vede subito che ha voglia di spaccare il mondo. Ha alcune occasioni e pensa subito a calciare in porta senza pensare troppo. Quando sembra avere la chance giusta, la difesa della Roma lo mura. Dal 76′ Milik SV

Yildiz 6.5 – Il giovane talento turco mette in mostra giocate di alto livello e in alcuni momenti fa davvero stropicciare gli occhi per quello che può fare in campo. A volte sparisce dai radar, ma nel complesso è una conferma dopo Frosinone. Dal 65′ Chiesa 6 – Entra in campo dando grande verve alle ripartenze bianconere. Va anche a segno, ma era in fuorigioco…

All. Allegri 6.5

ROMA (3-5-2)

Rui Patricio 6 – Dopo 50 minuti di quasi inoperosità, si trova Rabiot solo da pochi passi e non può nulla sulla conclusione del francese nonostante il suo tentativo di copertura. Nel finale salva su McKennie che stava per chiudere il match anzitempo.

Mancini 5.5 – Il difensore anche della Nazionale inizia con un salvataggio notevole su una conclusione di Vlahovic quasi a botta sicura, ma di pari passo soffre la vivacità di Yildiz che lo manda fuori posizione e lo costringe ad alcuni falli di troppo.

Llorente 5.5 – Lo spagnolo gioca nel cuore del pacchetto arretrato e prende in uno contro uno Vlahovic. In alcuni momenti il serbo lo mette in difficoltà e viene graziato dai salvataggi dei compagni.

Ndicka 6 – Schierato come braccetto di sinistra al 43′ salva un gol fatto sulla linea e solo per questo completa la sua serata. Per il resto tiene bene il campo e non soffre gli attaccanti bianconeri.

Kristensen 5 – Il danese viene posizionato sull’out di destra a tutta fascia e macchia il suo match con la palla persa che porta al gol dell’1-0. Un errore che lo condiziona e dal quale non si riprende più.

Cristante 6 – L’uomo imprescindibile del centrocampo giallorosso inizia subito con un palo clamoroso dopo pochi minuti, quindi garantisce la consueta solidità al reparto.

Paredes 5.5 – L’argentino, ex di serata, non si fa rimpiangere dai tifosi juventini. In fase di costruzione non incide, meglio in difesa. Nel complesso, match sottotono. Dal 74′ El Shaarawy sv

Bove 5.5 – La mezzala dell’Under 21 gioca con il chiaro intento di dare solidità al reparto. Riesce nell’intento solo a sprazzi e la sua assenza in zona offensiva si fa sentire per il reparto. Dal 64′ Pellegrini 5.5 – Entra in campo per dare man forte all’attacco ma, sostanzialmente, non tocca mai un pallone nella tre-quarti avversaria.

Zalewski 6 – Il polacco prende posto sulla fascia sinistra e corre per chilometri e chilometri. Non soffre i dirimpettai e chiude una prestazione di buon livello. Dal 79′ Azmoun SV

Dybala 5.5 L’ex più atteso torna in campo dopo l’infortunio e sfiora il gol con un bell’esterno nel corso del primo tempo. Prova a inventare gioco svariando molto ma spesso i compagni non lo aiutano.

Lukaku 5 – Il fischiatissimo “Big Rom” è costretto a giocare con Bremer sempre incollato e non è semplice per il belga smarcarsi e crearsi la giusta occasione. Non un guizzo, non un tiro, match davvero da dimenticare.

All. Mourinho 6 

Continua a leggere le notizie di OA Sport Calcio e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *