Seguici su

Calcio italiano

Perché Barcellona-Napoli non si gioca al Camp Nou? Stadio diverso per il ritorno degli ottavi di Champions League

Pubblicato

il

Camp Nou / LaPresse

Una settimana complicatissima per il Napoli. Aurelio De Laurentiis ha deciso di cambiare guida tecnica alla vigilia del match di Champions League del Diego Armando Maradona contro il Barcellona. Una mossa che può rivelarsi un’arma a doppio taglio, con Francesco Calzona che ha solo una giornata piena di lavoro con il gruppo. Probabilmente avrà più consapevolezza delle potenzialità delle sua rosa nella partita di ritorno. Che non si giocherà al Camp Nou.

Nel giugno 2023 sono iniziati i lavori di demolizione e ricostruzione dell’impianto che dal 1957 è stato la casa dei blaugrana. Un’opera che fa parte del progetto di riqualificazione denominato “Espai Barça”, che prevede anche la realizzazione del nuovo Palau Blaugrana, la nuova casa della squadra di basket.

I lavori per il nuovo Camp Nou prevedono una spesa di 900 milioni di euro che renderanno l’impianto il più grande d’Europa con i suoi 111.000 posti, il secondo al Mondo alle spalle del Rungrado 1st of May Stadium di Pyongyang. Ma per poterlo ammirare bisognerà attendere almeno l’estate 2024, anche se i lavori finiranno completamente nel 2025-2026. 

Ma intanto si è posto il quesito su dove il Barcellona avrebbe dovuto disputare le proprie partite. Non ci si è spinti troppo lontani: i blaugrana hanno messo tenda allo Stadio Olimpico Lluis Companys, meglio conosciuto come Stadio di Montjuic o Stadio Olimpico di Monjuic; costruito nel 1927, ha ospitato le Olimpiadi del 1992 e per dodici anni, dal 1997 al 2009, è stata la casa dell’Espanyol. Un bel ricordo per il calcio italiano: su questo campo venne disputata la fase finale degli Europei Under 21 1996, vinti dagli azzurri di Cesare Maldini ai calci di rigore proprio contro la Spagna.

Puoi seguire OA Calcio su Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *