Seguici su

Europa League

Pagelle Rennes-Milan 3-2, voti Europa League: i francesi ci provano con un super-Bourigeaud, ma passa il Diavolo

Pubblicato

il

Il Milan supera l’ostacolo Rennes, ma che fatica! Dopo il 3-0 dell’andata a San Siro, questa sera i rossoneri sono caduti per 3-2 in casa dei francesi nel match valevole come ritorno degli spareggi per la qualificazione alla fase ad eliminazione diretta dell’Europa League 2023-2024. I padroni di casa passano in vantaggio in tre occasioni con la tripletta di Bourigeaud, con la formazione di mister Stefano Pioli che risponde con Jovic e Leao. Nel finale forcing del Rennes, ma il fortino-Milan tiene bene e conduce in porta la qualificazione.

PAGELLE RENNES-MILAN 3-2

MILAN (4-3-3)

Maignan 6 – Forse non irreprensibile sulla rete dell’1-0, mentre sui due rigori non può nulla. Per il resto chiude l’ordinaria amministrazione senza grossi patemi. Nell’assalto finale dà sicurezza a tutta la squadra con le sue uscite.

Florenzi 5 – Schierato come sempre da terzino destro soffre spesso le sortite offensive dei rossoneri e non riesce a dare man forte in fase di spinta. Dal suo lato i francesi si fanno vedere con troppa frequenza. Dall’84’ Terracciano SV

Gabbia 5.5 – Il meno peggio dei centrali rossoneri. Non completa una partita da ricordare, ma non ha colpe gravissime sulla coscienza.

Kjaer 5 – Serata da dimenticare per il danese. Procura il penalty del 2-1 con un intervento goffo, a lato di un match nel quale ha lasciato parecchio a desiderare.

Theo Hernandez 6.5 – Il francese gioca un match di livello e non solo per l’assist al bacio che fornisce a Jovic per l’1-1. Protagonista assoluto su entrambi i fronti.

Musah 5 – Gioca in mezzo al campo ma spesso risulta in ritardo rispetto a dove dovrebbe essere. Quando il Rennes attacca sarebbe servita tutta la sua copertura.

Reijnders 5.5 – Un po’ in affanno quando deve rintuzzare gli attacchi della squadra di casa. Non irreprensibile nemmeno con la palla tra i piedi.

Bennacer 6 – L’algerino capisce subito che questa sera deve usare più la sciabola che il fioretto ma si adegua in fretta. Tiene bene il campo e fa girare la squadra. Dal 61′ Loftus-Cheek 6 – Entra per dare maggiore sostanza al centrocampo e si mette in trincea con la squadra per difendere.

Pulisic 6 – Lo statunitense potrebbe fare male con gli spazi che lasciano i padroni di casa ma, in questa occasione, perdona in diverse occasioni il Rennes. Dal 63′ Chukwueze 5 – Un ingresso che non fa svoltare l’attacco. Il nigeriano avrebbe gli spazi per far male, ma non viene mai innescato.

Jovic 6.5 – Il serbo zitto zitto continua a timbrare il cartellino. Segna la rete dell’1-1 e spegne sul nascere le velleità di rimonta dei francesi. Bel colpo di testa per un attaccante che si sta ritrovando.

Leao 6.5 – Croce e delizia come spesso capita. Questa sera sbaglia due gol non certo impossibili, quindi realizza il 2-2 con una volata di 60 metri che conclude praticamente entrando in porta. Dal 61′ Okafor 5 – A sua volta entra in campo ma non ha modo per incidere.

Allenatore: Pioli 5.5.

RENNES (4-4-2): Mandanda 6; G. Doue 5.5 (dal 72′ Blas SV), Omari 6, Theate 6.5, Truffert 5.5; D. Doué 6.5 (dal 57′ Seidu 6), Bourigeaud 8.5, Santamaria 6 (dal 57′ Matusiwa 6.5), Terrier 6 (dal 72′ Salah); Gouiri 6 (dall’83’ Yildirim SV), Kalimuendo 6. Allenatore: Julien 7.

Puoi seguire OA Calcio su Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *