Seguici su

Azzurri

Nazionale italiana tutto l’anno: chi sale e chi scende tra i convocabili di Spalletti. Gabbia vuole un posto in difesa, occhio a Fabbian

Pubblicato

il

Orsolini Fabbian / LaPresse

OA Calcio torna con il solito appuntamento di inizio settimana. Nazionale Italiana tutto l’anno, vediamo chi può salire e scendere nelle quotazioni di Luciano Spalletti in vista delle convocazioni per gli Europei di Germania.

In porta c’è tanta lotta alle spalle di Gianluigi Donnarumma e Guglielmo Vicario, che appaiono certi come primo e secondo portiere. Con Alex Meret ed Ivan Provedel che stanno deludendo per un motivo o per l’altro, la lotta è aperta: settimana scorsa avevamo parlato di Marco Carnesecchi (ancora ottimo contro il Milan), ma si fa sentire anche Michele Di Gregorio, che mette la porta del Monza chiusa sotto chiave contro la Salernitana. Dodicesimo clean sheet stagionale in 23 presenze, c’è anche lui per un posticino.

In difesa, dove si sta vivendo un po’ di ricambio, sembra addirittura possibile una presa in considerazione di Matteo Gabbia. Sempre più sicuro al centro della difesa del Milan, è apparso rigenerato dall’esperienza in Spagna al Villarreal. Nota di merito anche per Sebastiano Luperto, sempre più leader della retroguardia dell’Empoli, mentre se a settembre sembrava esserci uno spiraglio per Lorenzo Pirola, quelle speranze sono ormai bruciate. A destra l’atletismo di Raoul Bellanova può essere una bella alternativa a Di Lorenzo.

Centrocampo e si rialzano le quotazioni di Matteo Pessina: un’altra partita di sostanza anche contro la Salernitana, griffata da un gol delizioso per chiudere la partita e ricordando la sua abilità negli inserimenti senza palla. Chi appare sicuro del posto è Davide Frattesi, ma con il match contro il Lecce ricorda a tutti perché ha questa grande considerazione con un gol e un assist, mentre continua a farsi attenzionare Giovanni Fabbian, sempre più centrocampista totale.

In avanti Riccardo Orsolini pare aver smarrito un po’ la via del gol, ma comunque offre ottimi palloni per i compagni; la rete più bella di giornata è però la rovesciata di Mateo Retegui, che in assenza di un vero nove (Immobile e Scamacca continuano a convincere poco) si candida lui per la maglia azzurra. Segnale anche da Giacomo Raspadori, autore di un buon assist nel pareggio del Napoli contro il Cagliari.

Puoi seguire OA Calcio su Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *