Seguici su

Azzurri

I gironi degli Europei ai raggi X: le favorite gruppo per gruppo e chi può qualificarsi agli ottavi

Pubblicato

il

Euro 2024 Trofeo
Euro 2024 trofeo / IPA Agency

Si comincia con gli Europei 2024. Da domani il calcio continentale sarà tutto focalizzato verso la Germania, in 24 per strappare all’Italia il titolo di tre anni fa. Vediamo insieme, in maniera breve, l’identikit di ogni girone.

GIRONE A

La Germania padrona di casa sembra avere un passo se non due in più rispetto alle avversarie, la Mannshaft ha come obiettivo minimo passare il raggruppamento al primo posto. Dietro c’è lotta: favorita la Svizzera ma l’Ungheria di Marco Rossi e Szoboszlai può sorprendere, meno chance per la Scozia.

GIRONE B

Il raggruppamento più difficile, dove purtroppo è inserita l’Italia. Che parte sicuramente dietro alla Spagna, la favorita per passare da prima, mentre se la gioca teoricamente ad armi pari con la Croazia per la seconda piazza. Attenzione però all’Albania che può giocare qualche scherzetto durante le partite.

GIRONE C

Una favorita d’obbligo, una delle favorite assolute della competizione: l’Inghilterra. I Tre Leoni puntano alla prima piazza e dovranno giocarsela con la Danimarca, che vuole ritagliarsi un posticino agli ottavi. Slovenia e Serbia però non saranno clienti semplici per il secondo posto.

GIRONE D

Altro girone bello duro, con Francia ed Olanda le favorite per superare il primo taglio. Sono in teoria le due squadre più attrezzate, ma alle sue spalle l’Austria sta crescendo esponenzialmente e può creare fastidi. Polonia invece che rischia la disfatta per le brutte condizioni del reparto offensivo, Lewandowski in primis.

GIRONE E

Belgio senza apparenti rivali in questo gruppo, Lukaku e compagni potrebbero puntare addirittura a passare agli ottavi a punteggio pieno. Fra le tre rimanenti occhio all’Ucraina, squadra ostica, con Romania e Slovacchia a seguire a ruota.

GIRONE F

Il Portogallo di Cristiano Ronaldo parte con i favori del pronostico, da qui inizia la strada per tornare in vetta al continente come successe nel 2016. Interessante la Turchia, dotata di un’ottima fase offensiva, con la Repubblica Ceca a provare a darle fastidio. La Georgia di Kvaratskhelia invece nella parte della cenerentola.

Continua a leggere le notizie di OA Sport Calcio e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *