Seguici su

Azzurri

Italia con il tridente offensivo agli Europei: Chiesa fondamentale, occhio alla forma di Scamacca

Pubblicato

il

Federico Chiesa
Chiesa / LaPresse

L’Italia di Luciano Spalletti è a due giorni dal debutto negli Europei 2024 in Germania. Gli azzurri saranno impegnati alle 21.00, a Dortmund, contro l’Albania, per la sfida inaugurale del suo cammino continentale nel girone B. La formazione tricolore difende il titolo conquistato nel 2021, perciò le aspettative non possono non essere importanti, sebbene l’Italia non sia annoverata tra le favorite per la conquista del trofeo.

Per il prosieguo del suo percorso in Germania, l’Italia ha un bisogno gigantesco di sconfiggere l’Albania. Ottenere tre punti nel match di sabato sarebbe l’ideale per poi affrontare con maggiore tranquillità i due impegni successivi nel girone. Infatti i ragazzi di Spalletti saranno opposti a Spagna e Croazia, due formazioni di grande livello. Per evitare di dover giocarsi il tutto per tutto nelle due sfide contro le due nazioni sopracitate, l’Italia non deve fallire l’incontro con l’Albania.

Il nodo più complicato da sciogliere, insieme alla disposizione della linea difensiva, riguarda lo schieramento degli uomini d’attacco. Quest’ultimo sarà influenzato proprio dalla sistemazione della retroguardia azzurra: con la difesa a tre, l’attacco sarà formato da due sottopunte e il centravanti, il quale sarà affiancato da due esterni offensivi se Spalletti opterà per la difesa a quattro. Per quest’opzione, potrà essere inserito anche un trequartista che fungerà da collante tra centrocampo e attacco per formare un 4-2-3-1.

L’unica vera certezza riguarda la titolarità di Federico Chiesa. L’uomo che trascinò gli azzurri nell’edizione itinerante, sia da ala sinistra che da sottopunta, sarà schierato senza dubbio dal 1′. Sulla destra, molto dipenderà dal modulo utilizzato. Se la difesa sarà a tre, allora occhio al possibile schieramento di un centrocampista avanzato come Lorenzo Pellegrini, mentre con una linea a quattro occhio al possibile impiego di Stephan El Shaarawy. Per il centravanti sarà invece un duello tra Gianluca Scamacca e Mateo Retegui: l’atalantino è favorito, ma le sue condizioni fisiche vanno sempre monitorate.

Continua a leggere le notizie di OA Sport Calcio e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *