Seguici su

Azzurri

Chi sale e chi scende in casa Italia? Gli scenari verso la sfida alla Spagna

Pubblicato

il

Italia
Italia / LaPresse

Tre punti benedetti per l’Italia contro l’Albania. Una vittoria che consente agli azzurri di poter iniziare con il piede giusto la propria avventura di Euro 2024 e di approcciare la sfida di giovedì con la Spagna con molte meno remore del previsto. Quali sono i punti su cui Luciano Spalletti può ripartire?

Uno di questi è sicuramente Nicolò Barella. Il suo impiego era incerto a causa del problema muscolare che lo aveva tenuto fuori dai giochi nelle amichevoli. E invece, non solo il gol del definitivo 2-1, ma anche tanto movimento in mezzo al campo, rendendo possibile lo schieramento a quattro voluto da Spalletti: forse, senza di lui, si sarebbe scelta la difesa a tre.

Bene anche i difensori centrali, Alessandro Bastoni e Riccardo Calafiori. Al netto di un’eccessiva morbidezza in un’occasione a testa che ha portato al gol dell’1-0 di Bajrami e al miracolo di Donnarumma in chiusura di partita, i due si sono intesi bene, lasciando più al calciatore del Bologna i compiti di impostazione e al centrale interista i compiti puri di marcatura. In caso di conferma della difesa a quattro, saranno loro i centrali.

Unica nota stonata probabilmente Lorenzo Pellegrini. Vero, c’è l’assist per l’1-1 di Bastoni, ma è apparso un po’ troppo evanescente in troppi momenti della partita, lui che ha le qualità per poter essere l’uomo dall’ultimo passaggio. Costringendo invece Gianluca Scamacca ad abbassarsi e ad inventare per gli altri.

Continua a leggere le notizie di OA Sport Calcio e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *