Seguici su

Azzurri

Italia, Spalletti sceglie il modulo a quattro: buona affinità tra Bastoni e Calafiori

Pubblicato

il

Bastoni Calafiori Di Lorenzo
Bastoni Calafiori Di Lorenzo / LaPresse

Una partita, due gol, tre punti per l’Italia. Era importante la vittoria contro l’Albania per iniziare bene la propria avventura agli Europei 2024, con Luciano Spalletti che pare aver sciolto uno dei dubbi della vigilia: nel debutto di sabato si è optato per la difesa a quattro.

Nello specifico, il tecnico di Certaldo ha scelto il 4-2-3-1, visto in amichevole contro la Turchia e che non aveva destato troppe impressioni positive. Invece si è voluto ritentare l’approccio a quattro dietro, grazie anche alla presenza di Nicolò Barella che, con il suo dinamismo, può dare una mano in entrambe le fasi.

Singolare la scelta dei due centrali, con Alessandro Bastoni affiancato da Riccardo Calafiori. Due centrali di piede sinistro e capaci di poter rifinire l’azione, alleggerendo il compito del regista (in questo caso Jorginho). Entrambi hanno giocato tutto sommato una partita buona, macchiata da un calo di concentrazione per uno all’inizio (sul gol di Bajrami) e per l’altro alla fine (marcatura poco cattiva su Manaj costringendo Donnarumma al miracolo).

Sugli esterni invece si è andati sul segno della continuità, con Di Lorenzo a destra e Dimarco a sinistra. Il secondo è stato quello più sollecitato in avanti ed è entrato nel gol di Barella, riscattando l’errore in avvio, mentre il giocatore del Napoli non è stato troppo coinvolto nella manovra. Per tutti loro primo esame superato, con la possibilità di essere confermati contro la Spagna.

Continua a leggere le notizie di OA Sport Calcio e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *