Seguici su

Azzurri

L’Italia può qualificarsi anche perdendo con la Croazia? Gli scenari e le combinazioni per il terzo posto

Pubblicato

il

Andrea Cambiaso
Cambiaso / LaPresse

Nonostante la sconfitta di ieri sera con la Spagna, l’Italia di Luciano Spalletti ha ancora in mano il proprio destino nella corsa agli ottavi di finale ad Euro 2024. Gli azzurri occupano infatti la seconda posizione del girone B a quota 3 punti, due in più rispetto a Croazia ed Albania, le rivali della formazione tricolore per la corsa alla piazza d’onore alle spalle della Spagna. Una grande occasione che l’Italia non può fallire per superare il taglio di un raggruppamento ostico.

I ragazzi di Spalletti affronteranno nella serata di lunedì la Croazia. Sebbene in quest’Europeo gli scaccati non si siano espressi minimamente sui livelli d’abitudine, quest’ultimi non vanno comunque sottovalutati. La formazione di Zlatko Dalic ha numerosi giocatori di talento, abbinati a uomini d’assoluta esperienza. I vari Luka Modric, Mateo Kovacic e Marcelo Brozovic, per citarne alcuni, possono vantare anni e anni di calcio giocato, e in una sfida da dentro o fuori ciò può fare enormemente la differenza.

L’Italia quindi deve mettere in conto che una sconfitta con la Croazia può arrivare. Un’eventuale battuta d’arresto con i biancorossi costituirebbe quasi una resa per l’Italia, che in caso difficilmente potrà passare il turno. La situazione apparentemente favorevole agli azzurri permette loro di avere a disposizione due risultati su tre per superare il taglio. Con una vittoria dubbi non ce ne sarebbero, con un pareggio bisognerà attendere lo sviluppo delle altre partite.

Ovviamente la partita su cui l’Italia dovrà guardare con un occhio di riguardo è SpagnaAlbania. La nazionale rossonera infatti è in lizza per qualificarsi, e con una vittoria sugli spagnoli – già agli ottavi – potrebbe mettere a serio rischio la situazione dell’Italia: in caso di sconfitta degli azzurri e contemporaneo successo delle Aquile, l’Italia arriverebbe ultima nel girone. Con un pareggio e una vittoria dell’Albania, l’Italia arriverebbe a pari punti con i rossoneri, perciò in tal caso andrebbe eseguito il calcolo della differenza reti.

Continua a leggere le notizie di OA Sport Calcio e segui la nostra pagina Facebook

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *